Integrata, Indipendente, Internazionale
Header

APAC: Shopping & Turismo

gennaio 8th, 2014 | Posted by silviaa in News

L’Asia rappresenta il mercato più importante per l’industria del lusso: circa i 2/3 degli acquirenti di questo settore sono asiatici, un fenomeno destinato ad incrementare nel corso dei prossimi anni, grazie alla costante crescita del reddito medio della popolazione.

La Cina è la forza trainante del mercato, seguita dall’India e dalle emergenti élite di Indonesia, Malesia e Tailandia. L’unica realtà economica attualmente in fase di recesso è il Giappone, che sta soffrendo a causa della debolezza della sua moneta locale.

Ma com’è il profilo del consumatore asiatico? Esistono due tipologie di consumatore: l’“heavy consumer” e il “light consumer”.

Per il primo il lusso rappresenta un vero e proprio stile di vita: gioielli, orologi, capi moda ed accessori sono i suoi acquisti primari. Sono persone benestanti, che rivestono posizioni di leadership, ultra quarantenni, che vivono per lo più nelle grandi città e viaggiano molto (circa 1/5 del loro reddito è dedicato ai viaggi). Questa tipologia di acquirente rappresenta una piccola parte della popolazione dell’area APAC, ma in continua espansione.

La fetta più grande è invece rappresentata dal “light consumer”, dall’emergente “middle class” asiatica: persone giovani (tra i 20 e i 30 anni), che vivono in città grandi ma di secondaria importanza, per i quali il lusso non è uno stile di vita, ma un elemento sul quale investono comunque una buona parte del loro reddito.

Shopping e viaggio sono i fattori predominanti di queste due tipologie di acquirente. Non è infatti un caso che nell’area APAC il turismo stia crescendo con ritmi vertiginosi, trainato dallo shopping, uno dei principali motivi che spingono gli stranieri fino in Asia.

In cima alla lista delle principali destinazioni asiatiche troviamo Hong Kong, dove circa l’87% dei turisti arrivati lo scorso anno hanno fatto shopping. La città ospita un numero impressionante di negozi e marchi prestigiosi, dove, fare acquisti, non solo è molto conveniente, ma è anche un’esperienza piacevole ed appagante, grazie alla presenza di un personale qualificato, gentile e preparato.

In seconda posizione troviamo Shanghai e Pechino. Qui, nel 2011, l’industria del turismo ha fruttato circa 200 miliardi di dollari (+16% rispetto all’anno precedente), di cui un quarto è stato indotto dallo shopping. I turisti che hanno scelto di visitare queste destinazioni sono stati motivati, sia dall’alta qualità delle strutture ed infrastrutture (alberghi, aeroporti, collegamenti, etc.), sia dalla forte presenza di negozi e mall di lusso.

Altre mete prese d’assalto dai turisti sono: Singapore, Macau, l’Indonesia e Taipei.

In forte crescita è anche il fenomeno inverso degli asiatici che raggiungono destinazioni occidentali per andare a fare shopping, spinti sia dall’appeal di fare i loro acquisti oltreoceano, sia dal fatto che spesso comprare fuori dal mercato domestico è più vantaggioso, per una minore incidenza della tasse sui costi.

L’APAC rappresenta infatti, dopo l’Europa, la seconda forza del turismo “outbound” (23%), seguita da America (17%), Middle East (3%) ed Africa (3%). Nella prima metà del 2013, il numero di viaggi internazionali compiuti da Cinesi è cresciuto del 20%; percentuale destinata ad aumentare nei prossimi mesi, grazie al fascino di fare shopping in città come New York, Londra, Parigi!

Il Gruppo Mediakeys sta investendo sempre più in quest’area strategica, dove è operativo con le sue quattro succursali a Pechino, Hong Kong, Singapore e Tokyo e con un personale altamente qualificato e preparato.

 

 

 

You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 You can leave a response, or trackback.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *